3
Shares
Pinterest Google+

Arrestato poliziotto provinciale dagli agenti di Giugliano. In data odierna, nell’ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, gli appartenenti al Commissariato P.S. di Giugliano — Villaricca, unitamente ad agenti del Corpo di Polizia Provinciale della Città Metropolitana di Napoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura coercitiva degli arresti domiciliari nei confronti di un appartenente al Corpo della Polizia Provinciale della Città Metropolitana di Napoli.

Le indagini espletate hanno permesso di raccogliere un grave quadro indiziario nei confronti del suddetto, da cui emerge che l’uomo, abusando delle sue qualità, induceva il titolare di una auto-officina, sita in Giugliano in Campania, a consegnargli una somma di denaro, circa 800 euro, per garantire a quest’ultimo la sicura archiviazione di una denuncia a suo carico e di una serie di sanzioni amministrative, di cui il poliziotto provinciale era venuto precedentemente a conoscenza durante il suo lavoro.

Secondo la ricostruzione scaturita dalle indagini, avvalorata dal Giudice per le indagini preliminari, tale condotta integra il reato di induzione indebita – introdotto dalla legge del 2012 in materia di normativa anticorruzione.

Previous post

AGENTE IN AUTO SENZA VITA: IPOTESI SUICIDIO, MA AVEVA LE MANI LEGATE

Next post

LA GUARDIA PARTICOLARE GIURATA E L’USO DELLE MANETTE